Celebrazione del Capodanno in Giappone (Shogatsu)

new year japan

Visitare il Giappone a Capodanno (Shogatsu) è un’esperienza da vivere almeno una volta nella propria vita. Questa è la festa nazionale più importante del Giappone, anche più del Natale! È una festa da trascorrere in famiglia, dove tutti si riuniscono per scambiarsi i regali. Durante questo periodo, ci sono molte cose da fare e luoghi da visitare. Negozi e ristoranti sono chiusi, quindi spostarsi può essere più difficile.

Il periodo di Capodanno in Giappone è ricco di tradizioni, in particolare, una prima dell’inizio del nuovo anno, quando i giapponesi si fermano per guardare indietro all’anno che è stato, salutando le vecchie preoccupazioni come un modo per ricominciare da capo. Un bonenkai, o “festa per dimenticare l’anno” è una festa di fine anno che ti tiene tra amici e colleghi, per dimenticare i problemi e lo stress dell’anno che sta popolari nelle grandi città.

I fuochi d’artificio non sono tipici a Capodanno (consiglio: a Tokyo, se desideri festeggiare l’arrivo del nuovo anno con i fuochi d’artificio, dovrai recarti a Yokosuka e allo Yokohama Hakkeijima Sea Paradise o a Tokyo Disney).

Il primo gennaio simboleggia la gioia e l’allegria. Le case giapponesi vengono decorate con pini, bambù e susini per dare il benvenuto al nuovo anno. È consuetudine per le persone iniziare l’anno guardando la prima alba (Hatsu-Hinode), e il Japan Rail Pass può portarti ovunque tu voglia goderti questa tradizione, che è considerata premonitrice per il resto dell’anno.

Celebrazione religiosa di Capodanno

Un’altra tradizione molto popolare di Capodanno è l’Hatsumode o la prima visita a un santuario o tempio. I templi più famosi del Giappone attirano milioni di persone durante i primi tre giorni di gennaio. Qui puoi vivere l’atmosfera festosa con cibi tradizionali e oggetti tipici venduti in una moltitudine di bancarelle. Inoltre, puoi unirti alla folla nella sala principale del tempio per pregare e come portafortuna.

Suggeriamo una visita a un tempio verso la mezzanotte di Capodanno, quando le campane vengono suonate ripetutamente. È davvero un’esperienza incredibile. I principali trasporti urbani operano tutta la notte dal 31 dicembre al 1 gennaio, in modo che le dinamiche di Hatsumode siano più fluide.

New Year wishes

Tradizioni giapponesi di Capodanno

Tradizioni e feste giapponese per la vigilia di Capodanno sono un mix di idee buddiste, shintoiste e moderne. I festeggiamenti durante le ultime settimane di dicembre e all’inizio di gennaio sono noti come Oshogatsu e le più speciali si svolgono alla fine dell’anno.

Hatsunhinode: ‘La prima alba’

Alzarsi presto per vedere la prima alba dell’anno è un modo positivo per iniziare il nuovo anno. L’alba può essere vista da qualsiasi luogo. Le persone più energiche salgono sui monti Takao o Mitsutoge, anche se è un’attività faticosa per chi ha festeggiato la sera prima! Al Tokyo Skytree e al Tokyo Metropolitan Government Building sono disponibili anche osservatori speciali, tuttavia, ottenere un biglietto d’ingresso non è semplice, perché è necessario prenotarlo con mesi di anticipo.

Hatsumode: ‘Prima visita dell’anno al santuario o al tempio’

L’Hatsumode è quando ci si reca in un tempio o in un santuario per pregare per la prima volta dell’anno. I giapponesi normalmente lo fanno durante i primi giorni dell’anno e pregano per la buona salute e la prosperità. È tradizione fare una donazione in un saisen (salvadanaio) ed esprimere un desiderio per l’anno nuovo.

Joya No Kane: ‘Il suono delle campane’

Poco prima che l’orologio suoni la mezzanotte, i templi suonano una grande campana 108 volte, il che fa parte del rituale Joya No Kane. Secondo il buddismo, il 108 rappresenta il numero di desideri che causano la sofferenza umana. Il rituale purifica la mente e l’anima delle persone, che si preparano per il prossimo anno.

Nengajo, le cartoline del Capodanno giapponese

Il Nengajo è un grosso business in Giappone. Va oltre la semplice spedizione di cartoline ad amici e parenti. I giapponesi inviano le cartoline di Capodanno a praticamente tutti quelli che conoscono, compagni di classe, colleghi e partner commerciali. Questa cartoline non rappresentano solo un saluto giapponese, ma consentono alle persone di prendere parte a una lotteria speciale utilizzando i numeri stampati su ogni cartolina.

Nengajo, Japan New Year's cards

Spettacoli TV tradizionali

Negli ultimi anni, i giapponesi guardano in TV un programma molto popolare noto come “Kohaku uta gassen”, come tradizione per l’ultimo dell’anno. Si tratta di uno spettacolo musicale che si svolge ogni anno alla vigilia di Capodanno, prodotto dall’emittente pubblica giapponese NHK e trasmesso in televisione e radio.

Giochi tradizionali

I bambini a Capodanno giocano anche a diversi giochi giapponesi. Alcuni di questi sono molto simili a quelli del mondo occidentale, ma con qualche piccolo cambiamento: Hanetsuki (badminton giapponese), Takoage (aquilone), Fukuwarai (mettere la coda sull’asino), Sugoroku (composto da dadi e alcuni pezzi di cartone) e Karuta (un gioco di carte).

Piatti di Capodanno

Il cibo gioca un ruolo importante nella celebrazione del Capodanno. Per lo Shogatsu esistono svariati piatti giapponesi tradizionali. Tra questi c’è l’osechi ryori, che viene servito in un mix di piatti colorati confezionati insieme in scatole speciali chiamate jubako, molto simili alle scatole di bento. Ogni piatto ha un significato speciale nell’accogliere il nuovo anno. Alcuni dei piatti più popolari sono:

  • Toshikoshi soba: un semplice piatto di noodle giapponese, composto da noodles di grano saraceno che simboleggia la longevità. Mangiare Toshikoshi Soba elimina le difficoltà dell’anno precedente e accoglie con favore l’anno a venire.
  • Mochi: la torta di riso giapponese è composta da riso glutinoso tritato chiamato mochigome. Il riso viene trasformato in una pasta che viene modellata in varie forme. Vengono consumati tutto l’anno, ma in genere vengono venduti e consumati a Capodanno.
  • Ozoni: un tipo speciale di zuppa di miso che viene gustata la mattina di Capodanno. La ricetta e la preparazione variano a seconda delle regioni e delle famiglie e di solito includono il mochi.
  • Toso: un sakè speziato che si beve durante le celebrazioni del Capodanno. Si tramanda da generazioni che “se una persona lo beve, la sua famiglia non si ammalerà; se tutta la famiglia lo fa, nessuno nel villaggio si ammalerà”.

Dove trascorrere la notte di Capodanno

Il capodanno in Giappone non è una notte per feste folli come in molti altri paesi del mondo. I giapponesi trascorrono il tempo con le loro famiglie e assaporano cibi tradizionali, svolgono rituali e altre attività. Tuttavia, ci sono luoghi in cui festeggiare, soprattutto nelle grandi città.

Conto alla rovescia al tempio Zojo-ji (Tokyo)

L’antico tempio risale al 1393 ed è situato ai piedi della bellissima Tokyo Tower. L’atmosfera è tranquilla e vivace e l’evento attira grandi folle. Qui si segue la tradizione buddista per purificare i partecipanti dai loro 108 desideri mondani, ma la celebrazione è più culturale che religiosa.

Conto alla rovescia e fuochi d’artificio al porto di Yokohama (Yokohama)

Sebbene la maggior parte delle persone rimanga con le loro famiglie, i bar e le discoteche organizzano grandi feste per il conto alla rovescia e in alcune di esse ci si traveste. Se desideri vedere i fuochi d’artificio alla vigilia di Capodanno, alcuni spettacoli si svolgono vicino a Tokyo. Puoi andare a Yokosuka e Yokohama.

Feste per il conto alla rovescia a Roppongi (Tokyo)

Roppongi è una zona in cui bar e club organizzano feste leggendarie per il Capodanno. Le celebrazioni continuano fino alle prime ore dell’alba e ci sono DJ, bevande e balli. È il posto preferito dai turisti e dai locali.

Decorazioni di Capodanno

Nelle ultime settimane dell’anno, i giapponesi appendono decorazioni fatte di pino, bambù e corda intorno alle loro case. Le decorazioni provengono dallo shintoismo e sono pensate per accogliere gli dei del nuovo anno che portano fortuna e prosperità.

Kadomatsu

Secondo le antiche credenze shintoiste, gli spiriti delle divinità vivono sugli alberi, per questo motivo le tradizionali decorazioni di Capodanno sono fatte di pino e di bambù. Vengono appesi in coppia davanti alle case per accogliere gli dei. Kado significa “cancello” e matsu significa “pino”. Il pino simboleggia sia la forza che la fortuna.

Kagami mochi

Kagami Mochi si traduce in “torta di riso a specchio mochi”. È una decorazione tradizionale che viene collocata in vari punti della casa dalla fine dell’anno fino all’11 gennaio. Sono fatti con il riso dall’autunno dello stesso anno e il loro scopo è quello di portare un buon raccolto per l’anno successivo.

Il saluto di Capodanno dell’imperatore

Se ti capita di essere a Tokyo durante il Capodanno, assicurati di dare un’occhiata al saluto dell’imperatore. È un evento annuale in cui la Famiglia Imperiale fa diverse apparizioni nel corso della giornata. Assicurati di arrivare un po’ di tempo prima della loro apparizione, poiché dovrai superare i controlli di sicurezza e le file possono essere molto lunghe.

Cogli questa irripetibile occasione, poiché questa è una delle due sole dell’anno in cui i terreni privati del Palazzo Imperiale di Tokyo sono aperti al pubblico. L’altra occasione si tiene durante il compleanno dell’imperatore il 23 febbraio.

Informazioni di viaggio

I giorni tra il 29 dicembre e il 4 gennaio formano una delle stagioni più frequentate del Giappone, dove sono presenti grandi folle e lunghe file in tutto il paese. Tuttavia, Capodanno è per alcune persone uno dei periodi migliori dell’anno per visitare il Giappone.

Durante l’alta stagione molte persone lasciano le grandi città per visitare i loro parenti nei piccoli paesi e, naturalmente, ci sono viaggi di andata e ritorno dopo la celebrazione del Capodanno. Per questo motivo, treni, aeroporti e superstrade sono molto affollati.

Chiusure di Capodanno

La maggior parte delle attrazioni turistiche, negozi, ristoranti e banche sono chiusi dal 29 dicembre al 4 gennaio, limitando le visite turistiche, shopping e pranzi ai ristoranti, in particolare il 1° gennaio.

Generalmente, sono chiusi anche i musei per la maggior parte delle festività natalizie. Non ci sono chiusure programmate per giardini e castelli, alcuni chiudono tutti i giorni o solo in alcuni giorni, mentre altri in un giorno specifico e alcuni non chiudono affatto. Tuttavia, templi e santuari non sono chiusi durante il Capodanno.

Tradizionalmente, negozi e ristoranti chiudono uno o due giorni durante le vacanze, in genere il 1° gennaio. Tuttavia, negli ultimi anni, i moderni centri commerciali rimangono aperti.

Dopo aver letto il nostro articolo, sarai più che pronto ad esplorare il Giappone in questo periodo dell’anno. Ricorda che è consuetudine che le persone in Giappone si diano l’un l’altro un “Felice Anno Nuovo”, per cui puoi iniziare a fare pratica con la frase “Akemashite-omedetou-gozaimasu“.

Related Posts

Tour e attività correlati