Guida turistica santuario Ise: architettura, accesso e cosa vedere

ise shrine

Il Giappone è molto conosciuto per la sua ricca cultura e preservazione della storia. Santuari e templi sono presenti su tutte le isole del Giappone, grandi e piccole. I santuari più sacri della religione Scintoista si trovano sulla Penisola Shima. Questi santuari, i Santuari Ise, sono annidati nel cuore di una popolare destinazione turistica.

La sua area riserva qualcosa per ogni viaggiatore, dai pellegrinaggi religiosi a eccitanti parchi a tema. Infatti, l’intera penisola è considerata parco nazionale, con panorami mozzafiato e foreste pacifiche.

Come arrivare al Santuario Ise

Da Tokyo a Ise Shima. Da Tokyo, prendi la linea JR Tokaido Shinkansen per Nagoya, usando i treni Hikari o Kodama. Il viaggio durerà dai 110 minuti alle tre ore, rispettivamente. Da Nagoya, prendi il treno veloce fino alla Stazione Iseshi come descritto qui sotto.

Da Kyoto a Ise Shima. Da Kyoto, prendi la JR Tokaido Shinkasen per Nagoya. La durata del viaggio sarà dai 35 ai 55 minuti, e molti treni partono ogni ora. Da Nagoya, prendi il treno veloce fino alla Stazione Iseshi come descritto qui sotto.

Da Osaka a Ise Shima. Dalla stazione Shin-Osaka, prendi la JR Tokaido Shinkansen per Nagoya. La durata del viaggio sarà di 50/70 minuti, e molti treni partono ogni ora. Da Nagoya, prendi il treno veloce fino alla Stazione Iseshi come descritto qui sotto.

Come andare da Nagoya al Santuario Ise

Dalla stazione di Nagoya, prendi il treno rapido Mie fino alla stazione Iseshi. Ogni ora parte un treno, e il viaggio durerà all’incirca 90 minuti. Dal momento che il treno non utilizza linee JR, i possessori del Japan Rail Pass potrebbero dover pagare una tassa supplementare.

Visitare Ise e l’area circostante

Quando viaggiate con il vostro pass JR, arriverete alla Stazione Iseshi. Il tempio più esterno è situato a soli cinque/dieci minuti dalla stazione a piedi. Per i possessori del Pass JR, la Linea JR Sangu copre una porzione della penisola, garantendo accesso a Toba e alle sue attrazioni acquatiche. La ferrovia Kintetsu copre le aree centrali e sud della zona.

Pullman e auto a noleggio sono disponibili per raggiungere i santuari e altre località, ma un po’ di viaggio a piedi è comunque necessario. Per esempio, per raggiungere il tempio più interno, i visitatori devono attraversare il ponte Uji. Entrambi i santuari hanno sentieri di ghiaia.

Mappa del santuario Ise

Cosa vedere a Ise

Molti visitatori della città di Ise desiderano sperimentare la storia spirituale dell’area. Molti siti sono quindi d’obbligo. Il percorso tradizionale per raggiungere il tempio più interno è chiamato Oharaimachi. La strada è fiancheggiata da negozi e ristoranti costruiti con lo stile tradizionale. Una zona, la Okage Yokocho, ricrea l’intero paesaggio urbano.

Il santuario interno

Il santuario interno in legno, chiamato Naiku o Kotai Jinju in Giapponese, è stato costruito più di 2.000 anni fa, ma il suo edificio viene ricostruito ogni 20 anni per via di un’antica tradizione per celebrare il rituale di rinnovazione.

È la località più sacra del Giappone e santifica la dea del Sole Amaterasu Omikami. Granai, santuari per le divinità del vento, e altri edifici sono situati nella zona.

Il santuario esterno

Il santuario esterno, o Geku, è situato a diversi chilometri rispetto al santuario interno. È devoto a Toyouke, la dea delle necessità come i ripari, i vestiti, e il cibo. Questo santuario è antico di circa 1500 anni. Il museo Sengukan è situato nella zona del santuario.

Altri punti di interesse

Centinaia di piccoli santuari circondano l’area, ma alcuni sono di interesse speciale. Il Meoto Iwa, o Rocce Sposate, è una di queste. Il più grandi dei due scogli rappresenta il marito; il più piccolo, la moglie. Tre volte all’anno, la corda shimenawa che congiunge gli scogli viene cambiata durante la cerimonia. Durante l’estate, il sole può essere visto albeggiare attraverso gli scogli al mattino, e quando la visibilità è eccellente, si può scorgere il Mt. Fuji all’orizzonte.

Un altro museo vicino è l’Hinjitsukan, precedentemente una guesthouse utilizzata da visitatori importanti ai santuari. Nelle altre attrazioni è incluso l’acquario Toba, che ospita pesci, leoni marini, rettili, e altri animali. Dall’acquario, l’isola Mikimoto Pearl può essere raggiunta tramite un ponte. L’isola ospita un museo dedicato alla coltivazione delle perle, e spettacoli ogni ora sono eseguiti dalle “donne del mare”, o da cercatori di perle.

I bambini del vostro gruppo gradiranno la Spain Mura o il Villaggio Shima Spain, un parco a tema Spagnolo che include montagne russe e altre attrazioni. L’Edo Wonderland Ise è un altro parco a tema allestito come una storica cittadella fortificata Giapponese, completa di ninja, geishe e samurai.

Che cosa sceglierai di esplorare quando visiterai la penisola Shima? Sia che tu stia cercando l’illuminazione, la bellezza del mondo naturale, o il divertimento dei parchi a tema, Shima e Ise hanno in serbo qualcosa per ogni viaggiatore.

Immagine di copertina: Japanbook.net.

Related Posts

Tour e attività correlati