Il Giappone in 14 giorni: guida turistica

Chi va per la prima volta in Giappone, generalmente sceglie di trascorrere circa due settimane nella terra del Sol Levante per esplorare al meglio il paese.

Ecco perché vogliamo presentarsi il nostro itinerario da 14 giorni e 13 notti, per conoscere luoghi ed esperienze incredibili di Tokyo, Kyoto, Osaka, Hiroshima, Fukuoka e altro ancora!

Giorno 1: un primo assaggio di Tokyo

Il tempio Sensoji– Harajuku – Incrocio di Shibuya

  • Per iniziare in modo fantastico il tuo soggiorno di 14 giorni in Giappone, visita uno dei templi più colorati e allo stesso tempo spirituali di Tokyo: il tempio Sensoji. Il tempio si trova ad Asakusa, dove si trovano anche un’immensa quantità di piccole vie commerciali, con prelibatezze e sorprese locali.
  • Non perderti Harajuku, il quartiere più bizzarro, divertente e vario di Tokyo. Questo è il luogo dove i giovani si scatenano in qualsiasi senso della moda, il luogo migliore per un’esperienza di shopping pazza e dove osservare la drastica evoluzione della cultura giapponese, dai templi classici pieni di storia di Harajuku al distretto della moda.
Shibuya crossing (Tokyo)
L’incrocio di Shibuya nel pomeriggio
  • E, naturalmente, l’Incrocio di Shibuya, il posto più popolare da visitare a Tokyo. Situato nel cuore della città (la linea Yamanote che passa), Shibuya è il luogo perfetto per immergersi completamente nella cultura giapponese e sfruttare al meglio la moderna Tokyo.

Giorno 2: relax a Tokyo

Yanaka – Gyokurin-ji – Cimitero di Yanaka

  • Fai una passeggiata nel magnifico quartiere di Yanaka, uno dei pochissimi luoghi di Tokyo dove respirare ancora uno spirito antico e uno stile di vita tranquillo conservato in maniera meravigliosa dai giapponesi nel corso dei decenni. Una strada molto curiosa all’interno di questa regione è la Yanaka Ginza. È perfetta per tutti gli amanti dei gatti, dato che i negozi sulla strada trasudano della presenza di questi animali.
  • Gyokurin-ji – Uno dei tesori nascosti del distretto di Yanaka. Visita questo tempio, che è sede dell’antico albero di chinquapin.
  • Cimitero di Yanaka – Sorprendentemente, il cimitero di Yanaka è un luogo tranquillo, che attira molte persone curiose a visitare la tomba eterna del famoso Tokugawa Yoshinobu, l’ultimo degli Shogun del periodo Edo.

Giorno 3: ultimo giorno a Tokyo

Ryogoku Kokugikan – Robot Restaurant – Tokyo Skytree

  • Se ti trovi in città durante un torneo di sumo, ti consigliamo vivamente di non perdere questo evento. Il Ryogoku Kokugikan è una delle migliori arene al mondo, che ti lascerà senza fiato mentre osservi per la prima volta un classico combattimento di sumo.
  • Robot Restaurant (fermata di Shinjuku sulla linea Yamanote) – L’esperienza definitiva per tutti coloro che non sono ancora stati serviti da un robot gigante, controllati da ragazze in bikini! Questa esperienza più unica che rara, ha fatto impazzire molti turisti, che desiderano tornarci ogni volta che si recano in città.
Tokyo skytree skyline
Torre Tokyo Skytree
  • Dopo aver visto i diversi volti di Tokyo, il gran finale dovrebbe includere una vista dall’alto della città tramite il Tokyo Skytree. Questa è la seconda struttura più alta del mondo (la più alta è il Burj Khalifa di Dubai), che offre un panorama affascinante della città di giorno e vedute magiche durante la notte.

Giorno 4: la meravigliosa Kyoto

Distretto Higashiyama, tempio Kodaiji e il parco Maruyama

  • Un modo eccellente per iniziare la propria avventura a Kyoto è quello di visitare il distretto di Higashiyama. Questo è il luogo storico meglio conservato, che offre un’atmosfera di Kyoto autentica, poiché ha mantenuto la sua presenza nel corso dei secoli. La vecchia capitale del Giappone è ben riflessa nel Santuario Yasaka e il tempio Kiyomizudera, dove le stradine e i negozi in legno, vi faranno fare un viaggio indietro nel tempo.
  • Tempio Kodaiji – Situato all’interno della stessa area, il segreto di questo tempio è il boschetto di bambù, che offre un’esperienza unica al mondo.
  • Parco Maruyama – Per i suoi innumerevoli alberi di ciliegio, questo parco è diventato in poco tempo, una delle destinazioni più famose per i turisti e i locali, durante la fioritura dei ciliegi (ultima settimana di marzo – prima settimana di aprile).

Giorno 5: la classica Kyoto

Saiho-ji, Funaoka Onsen e Okitsu Club

Kyoto vanta la reputazione di essere stata la più bella capitale del Giappone per oltre un millennio. Anche se ora questo onere è concesso a Tokyo, Kyoto resta la città delle sorprese quotidiane per i locali, grazie ai suoi panorami mozzafiato per tutti i nuovi arrivati.

  • Uno dei giardini più belli del Giappone si trova sul terreno del tempio Saiho-ji. Progettato nel 1339, questi giardini a forma di cuore, formano un bellissimo panorama e offrono un’atmosfera giapponese antica.
  • Per un’esperienza realmente antica, consigliamo di visitare Funaoka Onsen, vecchie saune straordinariamente conservate (al chiuso e all’aperto), bagni elettrici, bagni esterni rivestiti in pietra, bagni alle erbe… Non c’è fine al piacere e al relax che si potrà godere durante la visita. Per un’esperienza completa, è necessario far visita al vicino ristorante Tahitchi per una ciotola di zuppa di miso.
  • Okitsu Club Kyoto – La città di Kyoto, è molto ricca culturalmente in tutta la sua area. Tuttavia, se desideri comprendere meglio la cultura giapponese e avere un assaggio della sua reale essenza, non pensarci su due volte e fa visita al club Okitsu. Questo luogo fornisce un’introduzione completa alle radici della cultura tradizionale giapponese, che ti aiuterà a sentirti parte dell’eleganza e della delicatezza che le antiche tradizioni giapponesi rappresentavano.

Acquista il tuo Japan Rail Pass

Giorno 6: ultimo giorno a Kyoto

Mercato Nishiki, Fushimi Inari e Nanzen-ji

  • Mercato Nishiki – Pesce fresco, tecniche di cucina tradizionale giapponese, prezzi bassi e ottima posizione (3 minuti a piedi dalla stazione di Shijo, Karasuma o Kawaramachi), questo è sicuramente il posto migliore per gustare la cucina locale.
  • Fushimi Inari-Taisha – Questo magnifico santuario e le migliaia di scene girate nei film in questo luogo, lo rendono un posto assolutamente da non perdere per i viaggiatori di tutto il mondo.
Fushimi Inari torii gates
Il santuario Fushimi Inari è noto per le sue mille porte torii
  • Nanzen-ji – Questo grande tempio ha giocato un ruolo importante nei secoli passati, ed è stato insignito del titolo di “Primo tempio del paese”, essendo parte dei cinque grandi templi zen di Kyoto e fa parte del panorama della città sin dal 1291. Il panorama è apprezzato da tutti per la sua gloria e la sua potenza.

Giorno 7: gita di un giorno a Nara

Todai-ji, parco Nara-Koen e Museo Nazionale di Nara

  • Probabilmente il tempio più famoso di Nara è il Todai-ji. Qui si trova il Daibutsu (il Grande Buddha; 14,98 metri di altezza; 500 tonnellate). Oggi il tempio conserva ancora un elevato numero di tesori nazionali, pur continuando ad essere una casa del tesoro per i tradizionali rituali buddisti. A causa di ciò, i giapponesi di tutto il paese vengono in questo tempio per rendere omaggio agli dei e inviare loro preghiere.
The Great Buddha at Todai-ji (Nara)
Il Grande Buddha di Todai-ji (Nara)
  • Il parco di Nara-Koen – Un luogo dove combaciano aria aperta, storia, natura e cervi che vagano liberi e in pace. Questo parco ti farà fare un salto indietro nel tempo grazie alla bellezza e alla serenità di Kyoto. Non lasciarti spaventare dagli animali, poiché ti osservano solo per cercare un po’ di cibo, ma ricorda, una volta che glielo avrai offerto, ti seguiranno.
  • Museo Nazionale di Nara – Un luogo dove viene insegnata la differenza tra i due tipi di statue buddiste e la loro storia. Il Museo Nazionale di Nara offre anche mostre permanenti e temporanee di sculture, dipinti artistici e calligrafici.

Giorno 8: la fantastica Osaka

  • Lifestyle Museum di Osaka – Situato in un edificio di dieci piani, questo museo offre un’Osaka del 1830, una strada tipica con negozi, farmacie e antichi bagni pubblici. Per farti sentire come se fossi effettivamente nel periodo Edo, le luci del museo ricreano l’atmosfera diurna e notturna.
  • Osaka-jo (castello di Osaka) – La costruzione di questo castello iniziò nel 1583 dal generale Toyotomi Hideyoshi, che lo costruì con lo scopo di mostrare a tutti il suo potere, impiegando oltre 100.000 lavoratori per la sua costruzione. 600 alberi di ciliegio, case per il tè, cittadelle secondarie e porte impressionanti, sono sparsi insieme a grandi spazi aperti per picnic e passeggiate sotto il cielo.
  • Acquario Kaiyukan di Osaka – Uno degli acquari più ricchi, grandi e impressionanti del mondo. Consigliamo di visitarlo almeno una volta dato che siete già lì, poiché di esperienze così e una varietà così grandi di pesci, ce ne sono poche al mondo.

Giorno 9: ultimo giorno a Osaka

  • Umeda Sky Building – Uno degli edifici più emblematici della città, Umeda Sky è alto 40 piani, con due torri gemelle che si incontrano nel mezzo. Questo magnifico edificio offre un panorama dall’alto a 360º di Osaka – Un’esperienza che vale la pena di vivere, soprattutto di notte, con la città illuminata.
  • Dotonbori – Questa è una delle destinazioni turistiche più popolari di Osaka. Una strada che rappresenta un’intera città, Dotonbori ha qualcosa da offrire a tutti grazie ai suoi numerosi piccoli negozi curiosi e attrazioni per i turisti.

    Dotonbori neon lights in Osaka
    Luci al neon di Dotonbori (Downtown Osaka)
  • Mercato Kuromon Ichiba – Si tratta di un gigantesco mercato coperto, le cui porte furono aperte per la prima volta nel 1920. Il mercato si trova a soli 10 minuti a piedi da Dotonbori, che lo rende la destinazione perfetta, dopo una lunga passeggiata. Lì troverai di tutto, dai frutti di mare freschi / vivi, alle verdure fresche e alla carne, per un ottimo pasto, dopo una giornata faticosa.

Giorno 10: la storia di Hiroshima

  • Hiroshima Peace Memorial Park – Questo parco commemorativo mostra al mondo come sia possibile raggiungere ancora una volta la pace, anche dopo aver sopportato una grande quantità di sofferenza. L’Hiroshima Peace Memorial Park è circondato da ampi spazi verdi e acque cristalline; la zona è molto tranquilla e la cupola della bomba atomica – il simbolo della città della pace – è una combinazione impressionante e potente, che ti fa venire voglia di tornare.
  • Castello di Hiroshima – È possibile ammirare il castello, quasi da ogni punto della città. Per raggiungerlo, è necessaria una piccola passeggiata su per la collina e salire le scale, che conducono alla splendida vista del castello di Hiroshima – Un luogo dove verrai trasportato indietro nel tempo, quando c’erano i samurai.
  • Tempio Mitaki-dera – Questa è una delle poche gemme ancora nascoste della città. Il nome al tempio è stato dato per via delle tre cascate presenti al suo interno. Questo è un luogo di pace e serenità, dove vorrete tornare ancora una volta per raggiungere sempre lo stesso obiettivo: ritrovare la bellezza della natura, pura e onesta, come da nessun’altra parte.

Giorno 11: gita di un giorno a Miyajima

  • Miyajima – L’isola del santuario. Una delle destinazioni più belle e famose del Giappone. Situata a pochi passi dalla costa di Hiroshima (raggiungibile in traghetto grazie al Japan Rail Pass), questa isola pittoresca offre panorami spettacolari al mattino presto, durante il giorno e di notte.
The Great Torii at Itsukushima (Miyajima)
Il Grande Torii di Itsukushima (Miyajima)
  • Santuario di Itsukushima – Uno dei pochi luoghi a superare le aspettative dei visitatori, così come affermano gli stessi durante il soggiorno a Miyajima. Questo santuario galleggiante ti lascerà senza fiato durante la tua visita. Il fulcro di questa maestria giapponese è la porta Torii, che sembra galleggiare e apre le porte alle acque blu cristalline. Un giro in barca ti farà sentire come se il tempo si fosse fermato, mostrandoti la bellezza e l’eleganza dell’architettura giapponese.
  • Parco Momijidani – Fai una passeggiata e trascorri qualche ora in questo verde parco delle meraviglie. Se desideri evitare le folle, non seguire la strada che sale direttamente al Monte Misen, ma cerca le indicazioni più piccole. Presto potrai ascoltare il vento che riecheggia nelle bellissime foreste composte da migliaia di alberi giganti, che offrono protezione nei giorni di pioggia e una brezza fresca nelle estati più calde.

Giorno 12: la sorprendente Fukuoka

Fukuoka, non essendo presente in tutti gli elenchi di tripadvisor per il Giappone, rappresenta un’ottima destinazione finale per il tuo viaggio. I punti salienti da visitare includono:

  • Parco Ohori – Un tempo fossato del castello, questo parco presenta il design di un grande giardino d’acqua, attorno a uno splendido laghetto.
  • Rovine del Castello di Fukuoka – L’area è anche conosciuta come Maizuru Park, dove rimangono i resti del gigantesco castello del XVII secolo, che ricorda la sua potenza e maestosità che un tempo regnava su tutta Fukuoka.
  • Santuario Gokoku – Situato vicino al castello di Fukuoka, il santuario Gokoku è il centro della vita moderna di Fukuoka. Sempre impegnato per rituali giapponesi, feste e celebrazioni, questo splendido santuario ti stupirà in ogni stagione.

Giorno 13: ultimo giorno a Fukuoka

  • Tempio Tocho Ji – Uno dei templi più antichi del Giappone, che custodisce un Buddha da 30 tonnellate e molti oggetti rari che sono stati raccolti nel corso degli anni.
  • Kawabata Shotengai – Questa è una delle strade più antiche della città. Attualmente, è un’attrazione per gli amanti dello shopping e scendendo giù per la strada, è possibile fare un viaggio indietro nel tempo.
  • Fukuoka Tower – La nostra classica raccomandazione per l’ultima tappa della vostra gita – Un panorama illuminato dall’alto, che si affaccia sulla città di Fukuoka. In Giappone, è diventato molto popolare incontrarsi per un appuntamento in spazi così alti, motivo per cui questa torre è specializzata in un’area chiamata Lover’s Sanctuary (Santuario dell’amore). Le coppie incidono i propri nomi/inizioali sui lucchetti.
fukuoka-tower
La Fukuoka Tower e lo skyline

Giorno 14: ritorno a Tokyo

Infine, l’ultimo giorno, ti suggeriamo di sederti e rilassarti sul treno proiettile verso gli aeroporti di Tokyo e il tuo viaggio di ritorno a casa.

Nota
: non dimenticare che puoi utilizzare il Japan Rail Pass per prendere gratuitamente il Narita Express. Assicurati di prenotare i posti prima di salire a bordo.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *